Creare i sottotitoli per YouTube in maniera semplice e veloce

I sottotitoli sono uno strumento molto potente: aiutano persone con disabilità a raggiungere comunque i contenuti, YouTube indicizza le tante parole che noi diciamo nei sottotitoli facendo posizionare meglio i nostri video ed in più vengono tradotti in automatico in numerose lingue.

La creazione dei sottotitoli viene spesso considerata come un’operazione secondaria, scomoda e dispendiosa in termini di tempo. Ma se abbiamo impiegato tante energie nella creazione del video perché non fare anche questo ultimo step affinché il nostro video aumenti la propria visibilità? Ad esempio, mi riesce difficile pensare a una buona ragione che giustifichi l’assenza di sottotitoli su un video che promuove un hotel oppure un prodotto di consumo. Ma così vale per tutti i video che hanno richiesto molto lavoro in fase di produzione: non vanifichiamolo ed espandiamo le potenzialità del video attraverso i sottotitoli.

Accessibilità

I sottotitoli ci permettono di raggiungere un pubblico più ampio, come non udenti o spettatori con problemi di udito o che parlano altre lingue. Così come l’accessibilità è un requisito importante per la buona fruizione di un sito web, lo è anche per i video. Inoltre solamente i video che posseggono un file di sottotitoli fornito da noi (e quindi non quello generato automaticamente da YouTube) saranno traducibili direttamente dal video stesso, attraverso il servizio collegato a Google Translate: YouTube potrà abilitare la traduzione automatica, consentendo al video di essere automaticamente tradotto per gli utenti in 58 lingue.

Traduzione dei sottotitoli con Google Translate

Benefici SEO

I sottotitoli fanno la differenza anche nei risultati di ricerca di YouTube: un video con i sottotitoli raggiungerà delle posizioni più alte e sarà più facilmente ricercabile. YouTube riesce infatti a leggere le singole parole contenute nel file di sottotitoli: ecco perché è importante inserire i sottotitoli con un file apposito separato dal video e perché è inutile, dal punto di vista SEO, inserire i sottotitoli direttamente dentro al video nella fase di produzione. Le parole contenute all’interno del file di sottotitoli andranno ad aiutare il posizionamento del video che sarà visibile per molti più termini di ricerca e in molte più posizioni, come viene indicato anche all’interno del Playbook di YouTube:

L’aggiunta dei sottotitoli ai tuoi video ti aiuterà a visualizzarli in più posizioni sul sito. I contenuti e le parole chiave della trascrizione diventano disponibili per le ricerche. Se è sottotitolato in più lingue, il tuo video sarà disponibile nelle ricerche in tutte quelle lingue.

Il mio consiglio è di isolare le parole chiave presenti nel file ed inserirle anche come tag del video ed inserirle anche nella descrizione del video, in maniera naturale, all’interno di un testo che spiega il contenuto del video. La pertinenza su YouTube è molto importante e in questo modo si andrà a  rafforzare l’efficacia lato SEO di quelle parole chiave.

Benefici per un’azienda

Se vendo un prodotto ad un mercato internazionale ed ho creato dei video che descrivono questo prodotto, posso veramente perdere l’occasione di raggiungere un pubblico più ampio? Se creo un video per una destinazione turistica ha senso tralasciare i sottotitoli? Credo che la risposta ad entrambe le domande sia no. Un’azienda che ha un canale YouTube potrebbe periodicamente controllate i rapporti di YouTube Analytics e vedere le aree geografiche principali in cui sono visualizzati i propri video, in modo da poter creare dei sottotitoli per le lingue parlate in tali Paesi. Questa è un’ottima strategia per migliorare la visibilità dei video su YouTube e per aumentare le vendite e la brand awareness.

Traduzione

Se forniamo il file di sottotitoli in italiano, le traduzioni in lingua verranno effettuate da YouTube tramite Google Translate. Purtroppo però sappiamo che Google Translate non è impeccabile e necessita di un ulteriore correzione da parte nostra: i video del canale di Scottecs insegnano. Se invece vogliamo munire i video di traduzioni professionali ci sono diverse soluzioni.

Recentemente YouTube ha stretto una partnership con due agenzie di traduzione, Gengo e Translated, di modo da offrire uno strumento direttamente all’interno di YouTube che ci permetta di richiedere un preventivo a queste agenzie per la traduzione di un determinato video.

Si chiama Caption Translation e ci permette di selezionare la lingua desiderata e procedere alla richiesta di preventivo.

Ecco come viene descritto il servizio da Wired:

Per avere la traduzione del testo del proprio video basta un clic. I ragazzi di Translated hanno implementato un servizio che analizza il linguaggio e calcola in tempo reale il costo della traduzione che, una volta pronta, viene automaticamente attaccata al filmato e sincronizzata. Per un video di cinque minuti si spendono dai 5 ai 20 euro a seconda di quanto lo speakeraggio è veloce. Il lavoro finito è pronto entro 24 ore.

Inoltre il tool può essere usato anche in maniera collaborativa, come YouTube stesso invita a fare: “Creeremo documenti di traduzione di sottotitoli online a cui puoi invitare amici o traduttori e che puoi condividere con essi per richiedere aiuto con la traduzione.”

Qual è la differenza tra sottotitoli e trascrizioni?

Molto spesso mi viene fatta questa domanda ed ho pensato di inserire la risposta in appendice.

I sottotitoli sono quelli che vengono mostrati all’interno del player nel momento in cui clicchiamo sull’apposita iconcina. Verrano visualizzati in sovraimpressione al video.

creazione sottotitoli

Le trascrizioni invece sono state introdotte da YouTube più di recente e vi si accede cliccando sull’iconcina a forma di foglio sotto il player, quindi fuori dal video. Cliccandoci si apre un boxettino dove ci sono i minuti/secondi e la riga di testo corrispondente. La caratteristica delle trascrizioni è la loro interattività, infatti cliccando su una riga di testo veniamo portati direttamente al punto del video in cui quella determinata frase viene pronunciata.

trascrizione sottotitoli youtube

Il file da fornire a YouTube per i sottotitoli e le trascrizioni è il medesimo. Quindi per ogni video per il quale si è inserito un file di sottotitoli YouTube munisce in maniera automatica anche la trascrizione.

Sottotitoli per non vedenti

Vi segnalo anche un progetto molto interessante, si chiama Video4Blind, nato per rendere più accessibili i video anche per le persone non vedenti. Infatti nei video che non contengono parlato, potrebbe essere utile aggiungere delle tracce che spieghino che cosa accade nella scena.

V4B (Video4Blind, “video per non vedenti”) è una campagna lanciata da Ti tengo d’occhio per “accessibilizzare” tutti quei video che si basano prevalentemente o esclusivamente sulle immagini per trasmettere dei contenuti, rendendoli così comprensibili anche ai non vedenti.

Potete trovare tutte le informazioni sul loro sito; mentre quest’articolo contiene le informazioni su come creare un video ottimizzato per la visione da parte di non vedenti.

L’iniziativa, utile e lodevole, si propone di creare un indice di tutti i video ottimizzati per Video4Blind, e nasce da Vincenzo Rubano, uno studente non vedente di Lecce.

Il processo di “accessibilizzazione” dei video proposto da Vincenzo consiste praticamente in tre piccole operazioni a carico di chi ha pubblicato o intende pubblicare un video:
1. Aggiungere in coda al titolo del video la sigla (V4B);
2. Aggiungere nell’area “descrizione” che ogni video ha, un breve testo che racconti a parole ciò che viene espresso con le immagini;
3. Aggiungere fra i “tag” del video la sigla V4B Video4Blind

Link utili:

12 Commenti “Creare i sottotitoli per YouTube in maniera semplice e veloce

Giuseppe
luglio 29, 2015 a 1:22 pm

Come mai il mio commento non è stato accettato ed è stato cancellato?
Era una semplice ed educata richiesta di aiuto che sarbbe potuta servire pure ad altri.
Comunque ho risolto… vabbeh! Scusate l’intrusione. Adios

Rispondi
Giuseppe
luglio 29, 2015 a 1:34 pm

Scusate, io non capisco nulla. Apro la pagina e non trovo il mio commento, scrivo un nuvo commento di lamentela, invio nuovo commento, si aggiorna la pagina e il mio commento precedente ricompare… Confused, scusami Anna sono mortificato.

Rispondi
Giuseppe
luglio 25, 2015 a 3:35 pm

Ciao Anna. Sono in difficoltà con dei sottotitoli che ho in .srt e che vorrei caricare ad un mio video per in non udenti…. Il problema è che quando vado in: gestione video / sottotitoli / aggiungi nuovi sottotitoli / italiano / carica un file, e cliccando sfoglia non mi fa caricare i sottotitoli, coiè, clicco sfoglia per caricare il file dal mio pc ma a vuoto, non funziona. Potresti aiutarmi? Sei molto brava nelle spiegazioni, e mi hai aiutato, a tua insaputa, altre volte. Grazie.

P.S: sono giorni che ci provo o che cerco nel web ma nulla da fare.

Rispondi
Giuseppe
luglio 25, 2015 a 3:34 pm

Ciao Anna. Sono in difficoltà con dei sottotitoli che ho in .srt e che vorrei caricare ad un mio video per in non udenti…. Il problema è che quando vado in: gestione video / sottotitoli / aggiungi nuovi sottotitoli / italiano / carica un file, e cliccando sfoglia non mi fa caricare i sottotitoli, coiè, clicco sfoglia per caricare il file dal mio pc ma a vuoto, non funziona. Potresti aiutarmi? Sei molto brava nelle spiegazioni, e mi hai aiutato, a tua insaputa, altre volte. Grazie.

P.S: sono giorni che ci provo o che cerco nel wub ma nulla da fare.

Rispondi

[…] trovato sul sito TuttosuYoutube.it un interessante video dove viene spiegato in maniera molto chiara come creare i sottotitoli nel […]

Rispondi

[…] Andare su ‘’Gestione video’’, ‘’video caricati’’, poi cliccare sulla freccia in basso accanto alla parola ‘’modifica’’ e andare su ‘’sottotitoli’’. Poi da lì bisogna modificare i sottotitoli in automatico di Youtube. Non avete capito niente? Ecco degli screen shot, sempre presi da tuttosuyoutube.it […]

Rispondi
Aldo
novembre 26, 2013 a 3:18 pm

Anna, articolo interessante. Una domanda: non ho capito come si fa a creare i sottotitoli in automatico. Ho provato con aggiungi sottotitoli ma vanno scritti a mano e va selezionato il tempo. Non ho capito se va installato un tool automatico o cosa. ll pulsante che fai vedere nel mio youtube non c’è. C’è solo il pulsante CC. Ne ho bisogno per l’accessibilità nei confronti dei disabili. Grazie. Aldo

Rispondi
Anna Covone
Anna Covone
novembre 27, 2013 a 8:13 pm

Ciao Aldo, benvenuto sul blog 😉
Quale pulsante non c’è?
Andando in gestione video e cliccando modifica e poi sottotitoli, dovresti andare in una pagina in cui tra le tracce attive c’è “Italiano – Sottotitoli automatici”.

Fammi sapere,
ciao,

Anna

Rispondi
Giovanni
ottobre 17, 2013 a 8:05 pm

Stupenda spiegazione, grazie!!

Rispondi
Anna Covone
Anna Covone
ottobre 18, 2013 a 3:22 pm

Grazie Giovanni!

Rispondi
stefano
agosto 2, 2013 a 4:39 pm

Grazie mille!
questo articolo mi è servito parecchio!
davvero semplice scrivere i sottotitoli su youtube, stavo impazzendo 😉

Rispondi
Anna Covone
Anna Covone
agosto 12, 2013 a 5:44 pm

Grazie Stefano, sei molto gentile.
A presto e buon lavoro 😉

Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

CONDIVISIONI