aprile 16, 2013

Le annotazioni di YouTube dalla A alla Z

Guida completa alle annotazioni di YouTube

Le annotazioni di YouTube sono fra gli strumenti più preziosi che YouTube ci offre per aumentare gli iscritti del canale, rendere più coinvolgenti i video, aggiungere informazioni, creare storie interattive, linkare il tuo sito web oppure altri video, canali o playlist.

Puoi decidere tu cosa scrivere nell’annotazione e in che posizione del video inserirla: tutto quello che ti serve è un po’ di creatività e buon senso.

Puoi raggiungere direttamente l’informazione che cerchi oppure leggere tutta la guida.

  1. Che cosa sono le annotazioni?
  2. Come inserire le annotazioni?
  3. Tipologie di annotazioni
  4. Inserire un link per l’annotazione
  5. Linee guida per la realizzazione delle annotazioni
  6. Controllare l’efficacia delle annotazioni

Cosa sono le annotazioni?

Le annotazioni ti permettono di aggiungere un punto di interesse (evidenziare un’area del video) o un testo  interattivo (un testo con un link) all’interno del video. Sono utili sia per mantenere alta l’attenzione del pubblico, sia per comunicare allo spettatore delle azioni da compiere. Si tratta di uno degli strumenti di marketing più efficaci che hai a disposizione per inserire call-to-action e riferimenti per invogliare il tuo pubblico a visualizzare altri video del tuo canale.

 

Di default le annotazioni sono visibili in tutti gli account ma un’opzione permette di disabilitarle nella scheda Riproduzione. Quindi se non riesci a visualizzarle è possibile che vadano abilitate.

Le annotazioni vengono visualizzate nei player standard di YouTube e nei player incorporati; ciò significa che se stai visualizzando il video con un player personalizzato molto probabilmente le annotazioni non saranno visibili. Non vengono visualizzate nei player di YouTube chromeless, o su dispositivi mobili, tablet o TV.

Come inserire le annotazioni?

Devi recarti in “Gestione video” e cliccare il tasto Modifica in corrispondenza del video sul quale vuoi inserire le annotazioni.

annotazioni-youtube

Ti basterà far partire il video e – nel momento in cui vuoi inserire l’annotazione – cliccare sulla tipologia desiderata. YouTube aggiungerà automaticamente l’annotazione fornendo una durata che è possibile modificare tramite i campi “Inizio” e “Fine” oppure direttamente sotto il video, nella zona in cui vengono rappresentate le annotazioni sulla linea della sequenza temporale: ti basterà trascinare con il mouse il simbolo dell’annotazione nella porzione di video desiderata.

come-usare-annotazioni-youtube

Nel box potrai modificare gli altri dettagli delle annotazioni come dimensioni e colore del carattere. Nel menù a tendina dove vedi scritto “Personalizzato” puoi scegliere se vuoi che l’annotazione abbia un effetto in rilievo (Impatto) oppure se vuoi un’annotazione senza effetti (Normale): a mio avviso l’annotazione “Impatto” va utilizzata con cautela perché ha un aspetto piuttosto retrò.

Quante tipologie di annotazioni ci sono? E a cosa servono?

Esistono 5 diverse tipologie di annotazioni ed ognuna funziona meglio per uno specifico obiettivo, ma non precluderti utilizzi diversi: lascia campo libero alla tua creatività. Tutte le annotazioni possono essere collegate ad un link, tranne l’annotazione Titolo.

FUMETTO: il testo inserito in un fumetto ti permette di posizionare l’annotazione in modo che il contenuto sembri essere pronunciato da uno dei personaggi del video. Il fumetto può essere utile anche per indicare una porzione specifica del video o del player (praticamente puoi utilizzarlo come una freccia).

NOTA: la più semplice ma anche l’annotazione più comunemente utilizzata. Il testo viene inserito in una semplice finestra, riquadro ed è ideale per creare dei veri e propri pulsanti oppure per inserire una linea di testo nella parte superiore o inferiore del video. Si tratta anche dell’annotazione più utilizzata quando si deve inserire un’integrazione al contenuto del video.

TITOLO: ottimo, appunto, per aggiungere un titolo che non è stato possibile inserire in fase di editing. Questa è l’unica annotazione che non può essere linkata.

VIDEO DEL MOMENTO: questa tipologia di annotazione evidenzia una porzione del video con un leggero contorno: passando con il mouse verrà visualizzato anche il testo, se inserito. Tuttavia si può anche scegliere di non inserire nessun testo: questa annotazione è particolarmente utile nel caso si voglia rendere cliccabile un elemento grafico inserito nel video in fase di editing. Conosci già le End Card? Con questa tipologia di annotazione puoi rendere funzionanti i pulsanti ed i video consigliati inseriti nell’end card (da qui il nome “video del momento”).

ETICHETTA: Molto simile al “Video del momento”, evidenzia una porzione di testo e nel momento in cui si passa sopra con il mouse viene visualizzato il testo inserito appunto in un’etichetta con sfondo colorato.

Dopo aver inserito l’annotazione bisognerà salvarla e pubblicarla cliccando su “Applica modifiche”. 

Le annotazioni possono essere modificate (o eliminate) in qualsiasi momento semplicemente selezionandole e modificandone le proprietà.

In passato esisteva anche l’annotazione Pausa ma è stata eliminata da YouTube: se sei curioso leggi di più.

Inserire un link per l’annotazione

tipologie-link-annotazioni

Quasi tutte le annotazioni permettono di abbinare un link al messaggio (o ad una porzione di video): spunta la voce Inserisci link per attivarlo. Ti apparirà una schermata che ti permetterà di scegliere la tipologia di link inserire nel tuo video.

Hai la possibilità di decidere se far aprire il link nella stessa pagina (finestra) di YouTube oppure in una nuova. Ricorda che le annotazioni alla fine di un video di norma dovrebbero aprirsi nella stessa finestra poiché se il video è terminato non c’è necessità di indirizzare lo spettatore in una nuova pagina.

Vediamo nel dettaglio le caratteristiche delle singole tipologie di link.

LINK VERSO UN VIDEO: ti permette di linkare non solo un tuo video ma anche video pubblicati su altri canali, ottimo se stai facendo promozione incrociata. Durante o alla fine del video (End Card) potrai suggerire allo spettatore di vedere un altro video. Basterà incollare l’URL del video nell’apposita casella. Puoi anche scegliere di far iniziare il video da uno specifico momento, questo può esserti utile in almeno due casi:

  • se vuoi linkare una porzione specifica di un video tuo o di un altro canale;
  • se hai realizzato un video interattivo che permette all’utente di compiere delle azioni, spostandosi all’interno dello stesso video (questi video vengono anche chiamati Tubegame).

LINK VERSO UNA PLAYLIST: anche qui puoi scegliere se linkare una tua playlist oppure quella di un altro canale. L’utente verrà indirizzo nella pagina playlist dopodiché potrà scegliere se riprodurre i video. Questa procedura richiede un passaggio in più che potrebbe far sì che l’utente abbandoni la playlist prima di visualizzarne i video.

Se vuoi linkare una playlist è più efficace procedere nel seguente modo: avvia la playlist e prendi l’indirizzo URL del primo video, si tratta di uno URL simile al seguente e che contiene sia il riferimento al singolo video, sia quello alla playlist.

http://www.youtube.com/watch?v=W2d4wgoSFUE&list=PLs7WEeL7y8wc2Ke5Ss93jcncMDv8_qWxu&index=1

In questo modo l’utente verrà subito indirizzato al video all’interno della playlist e di seguito si avvieranno in automatico anche gli altri. Questo ti aiuterà ad aumentare le visualizzazioni dei tuoi video.

LINK VERSO UN CANALE: aggiungi un link verso un canale che vuoi consigliare incollando la URL della pagina di quel canale: ideale se stai facendo attività di promozione incrociata con altri canali.

Ma attenzione, se vuoi linkare il tuo canale, allora utilizza il prossimo link.

LINK PER PROMUOVERE L’ISCRIZIONE AL CANALE: utilizzando questa particolare tipologia di link porterai lo spettatore direttamente su una pagina che gli chiede di confermare l’iscrizione al tuo canale. Inserisci un testo che inviti lo spettatore ad iscriversi al canale ed incolla nel box il link alla pagina del tuo canale oppure scrivi direttamente il nome del tuo canale (quello presente all’interno della tua URL del canale YouTube: youtube.com/user/nomecanale). Se hai un canale del tipo /channel/xcjusdsgfrp dovrai prima personalizzare la URL del tuo canale YouTube passando da /channel/ a /user/.

L’annotazione risulta più efficace se allo spettatore viene chiesto di iscriversi quando si stanno affrontando gli argomenti più interessanti del video, in un momento in cui la sua attenzione è molto alta.

LINK VERSO IL PROFILO O LA PAGINA GOOGLE+: per chiedere di seguirti puoi creare un’annotazione che indirizzi direttamente lo spettatore sul profilo o la pagina. Si può fare anche con Facebook e Twitter? Purtroppo no. YouTube offre la possibilità di linkare solamente un social network, Google+, poiché sia YouTube che Google+ sono entrambi proprietà di Google.

LINK VERSO UN PROGETTO DI RACCOLTA FONDI: hai un progetto su Kickstarter o su altre piattaforme di raccolta fondi? YouTube ti permette di linkare la pagina del progetto tramite le annotazioni. Trovi la lista completa dei servizi di raccolta fondi attualmente supportati da YouTube all’interno della guida ufficiale.

LINK ESTERNI VERSO UN SITO O UN BLOG DI TUA PROPRIETÀ: puoi usufruire della possibilità di linkare il tuo sito web o blog tramite le annotazioni. Questa possibilità diventa particolarmente utile se vuoi generare traffico tramite YouTube, oppure se vuoi vendere un prodotto o un servizio linkando una specifica Landing Page.

Non hai bisogno di essere partner ma sarà sufficiente avere un canale verificato tramite numero di telefono e in buona reputazione. Tuttavia per usufruire delle annotazioni a link esterni avrai bisogno di dimostrare a YouTube che il sito o il blog che vuoi linkare sia di tua proprietà, perciò ti verrà chiesto di effettuare una verifica. Puoi iniziare la procedura di verifica all’interno delle impostazioni dell’account, andando alla voce “Sito web associato” e inserendo l’URL del sito o blog da abilitare all’interno dello specifico box. A quel punto clicca su “Aggiungi” e – se l’associazione non viene approvata in automatico – procedi alla “Verifica”.

La prima volta dovrai cliccare sul link “Abilita link annotazione esterni per il tuo account” che troverai all’interno della pagina di modifica delle annotazioni, nella parte superiore della finestra; finché non lo farai non potrai utilizzare le annotazioni esterne.

 

LINK VERSO UNO STORE (MERCHANDISING): puoi linkare delle pagine di prodotto che vendano tuoi articoli e articoli di altri venditori. Ricorda di utilizzare questo tipo di link con moderazione: proposte insistenti oppure non pertinenti potrebbero essere sgradite al pubblico. Puoi linkare iTunes, Google Play, Spreadshirt ed altri ancora: consulta la lista dei rivenditori approvati oppure guarda il video per approfondire l’argomento.

Linee guida per la realizzazione delle annotazioni

Crea annotazioni che apportino un valore aggiunto all’esperienza di visione, piuttosto che distogliere da essa: informazioni supplementari, link, una navigazione migliore, interattività, intrattenimento e così via.

  1. Non bombardare lo spettatore. Troppi messaggi promozionali o inviti all’azione potrebbero essere visti con sfavore dal tuo pubblico: proponi solo informazioni utili e pertinenti.
  2. Non coprire il contenuto del video. Riduci la dimensione delle annotazioni affinché coprano il video il meno possibile.
  3. Utilizza colori di sfondo tenui o trasparenti; ricorri a colori più vivaci solo quando le annotazioni sono parte integrante del video. Non mischiare troppi colori tutti insieme.
  4. Mostra un’annotazione alla volta: inserire troppe annotazioni nello stesso intervallo di tempo potrebbe confondere ed infastidire lo spettatore.
  5. Assicurati che le dimensioni ed il colore delle annotazioni le rendano leggibili sullo sfondo del video.
  6. Prediligi le posizioni ai bordi del video a meno che tu non abbia proprio bisogno di interrompere la visione del video con la tua annotazione.
Guarda l’immagine: le zone evidenziate in blu e in verde sono le migliori in cui inserire le annotazioni.
annotazioni-guida

Controllare l’efficacia delle annotazioni

Usa il buonsenso ed i rapporti di Analytics per determinare la bontà delle annotazioni, assicurandoti di aver impostato correttamente tempi, posizionamento, stile e numero delle annotazioni incluse nei tuoi video.

Per monitorare il rendimento delle tue annotazioni consulta la scheda “Annotazioni” all’interno dei Rapporti Coinvolgimento di YouTube Analytics. Potrai osservare le percentuali di clic (CTR) e di chiusura di tutte le tue annotazioni.

rendimento-annotazioni

 

Anche il rapporto Origini di traffico può essere utile per valutare l’efficacia delle annotazioni. In particolare ti può dire quante persone sono arrivate ad un determinato video attraverso un’annotazione. Spunta la voce “Annotazione video di YouTube” per isolare i dati sul traffico dalle annotazioni.

Per migliorare il rendimento delle tue annotazioni, fai le seguenti valutazioni:

  • Identifica le annotazioni che ricevono più click per scoprire come ottimizzare i video già esistenti e quelli futuri, aumentando la percentuale di clic e diminuendo quella di chiusura.
  • Se noti percentuali di chiusura elevate su alcune annotazioni considera l’idea di modificarle o rimuoverle.
  • Monitora il rendimento delle cartoline finali (End Card) e confrontane l’efficacia per scoprire quali video e/o miniature attirano più clic.

Ti lascio una playlist di video interattivi che ti saprà sicuramente stuzzicare la fantasia: Video interattivi, scatena la fantasia ed incomincia a cliccare.

Link utili:

37 Commenti “Le annotazioni di YouTube dalla A alla Z

Cosimo
settembre 24, 2016 a 8:32 am

Ciao Anna vorrei indirizzare l utenza alla mia pagina fb da un mio video di you tube.
Ho creato l end card con l icona di fb e del mio sito. Video già caricato ma mi manc questo particolare .
Grazie

Rispondi
Marco
gennaio 9, 2016 a 8:47 am

Buongiorno,sto cercando soluzioni ma nn ne trovò.
Il mio video con annotazioni è regolare ma se lo guardo con l’app di YouTube da uno smartphone,le annotazioni non appaiono,si vedono solo da pc.Esiste qualche impostazione o soluzione?
Grazie anticipatamente.

Rispondi
Umberto
agosto 10, 2015 a 8:20 pm

Ciao Anna e complimentissimi, 6 davvero brava!

Ho provato, seguendo il tuo articolo, ad inserire un’annotazione, ma non riesco ad aggiungere la call to action che vorrei.

Questo è il problema…
Al momento d’inserire un link per l’annotazione non trovo le opzioni “Sito web associato” e “Merchandising”.

Perchè?
Sono state eliminate da YouTube?
Come faccio a linkare il mio sito da dentro il video?

Grazie mille e a presto,
Umby

Rispondi
Alessandro
luglio 27, 2015 a 2:55 pm

Ciao, come faccio a linkare la mia pagina facebook?

Rispondi
Cinzia
dicembre 4, 2014 a 9:56 am

Buongiorno!
Come faccio a pubblicare un video Youtube su Facebook e vedere il video sulla TimeLine ad immagine intera invece che un’immaginina piccola con testo laterale? Idem: come fare la stessa cosa su Twitter?

Rispondi
Guido
giugno 29, 2014 a 3:31 pm

Ciao,
volevo sapere se si potevano inserire le annotazioni dopo aver pubblicato il video, in quanto ho un video che è già stato visualizzato molte volte. Entrano nella modifica per l’aggiunta delle annotazioni, una volta terminate, compare in evidenza il tasto “pubblica”, non vorrei ripubblicare il video con la perdita di tutte le visualizzazioni e commenti precedenti…
avete qualche esperienza in merito?
grazie mille

Rispondi
LaSeomante
settembre 3, 2014 a 6:01 pm

Ciao Guido,
mi dispiace di essere arrivata così tardi a rispondere, probabilmente avrai già risolto.
Comunque tranquillo, quel tasto “pubblica” si riferisce alla pubblicazione delle anteprime, puoi premerlo tranquillamente. Il tuo video rimarrà così com’è e non c’è rischio che venga ripubblicato con la perdita delle statistiche.
Ciao,
Anna

Rispondi
Hardware-programmi
giugno 6, 2014 a 2:58 pm

Se non so qualcosa per Youtube vengo qui! Grazie anche per questa guida. 😀

Rispondi
LaSeomante
settembre 3, 2014 a 6:02 pm

Ciao caro,
sarebbe bello poter presto aggiornare questa guida sulle annotazioni con una nuova funzione che ci permetta di inserire la stessa annotazione su più video contemporaneamente (qualcosa di più della ProgrammazioneInVideo). Cosa ne dici? Sarebbe utile eh?

Un salutone e spero di rivederti presto da queste parti,
Anna

Rispondi
dcalo
gennaio 27, 2014 a 4:06 pm

ciao complimenti per la guida, ma io vorrei sapere se è possibile far vedere i video solo agli iscritti sul canale youtube!
credi si possa fare??
ciao
D.

Rispondi
LaSeomante
febbraio 5, 2014 a 10:52 am

Assolutamente no,
l’unico modo per farli vedere solo a chi vuoi tu è impostarli privati, ma poi dovresti permettere l’accesso ad ogni singolo iscritto andandotelo a ritrovare manualmente.
In futuro ci sarà invece la possibilità di impostare il proprio canale a pagamento: in questo modo solo gli abbonati potranno vedere i video.
Ciao,
Anna

Rispondi
Luigi Bordogna
gennaio 13, 2014 a 11:40 am

Ma alla fine in nessun modo si riesci ad usare un’annotazione per rimandare ad una pagina di facebook?
Potrebbero esistere altre possibilità per poter inserire un tasto che rimandi alla pagina?

Grazie

Rispondi
LaSeomante
gennaio 13, 2014 a 12:57 pm

Lo può fare solo chi fa pubblicità su YouTube e credo anche bisogna superare una certa cifra di investimento,
ciao,
A.

Rispondi
Pais10
gennaio 6, 2014 a 4:39 pm

Alla fine di questo video ci sono le annotazioni che rimandano ai profili Facebook e Twitter. E’ una funzione limitata ad una ristretta cerchia di utenza danarosa?
Link : https://www.youtube.com/watch?v=RmDjRmON5_E

Rispondi
LaSeomante
gennaio 13, 2014 a 12:55 pm

Eccellente esempio, ti ringrazio molto per avermelo segnalato e mi scuso per il ritardo ma sono stata “chiusa per ferie”, hihihi! Aggiungo questo tuo esempio alla discussione che avevo già creato sull’argomento un po’ di tempo fa (http://www.giorgiotave.it/forum/youtube/214435-annotazione-di-youtube-che-linka-facebook.html). Io ho chiesto in giro anche a canali grandi e loro non possono fare annotazioni a social (tranne G+ ovviamente), quindi adesso sono quasi certa che si tratti di una possibilità data a chi investe in pubblicità su YouTube. Da verificare presto con precisione, grazie mille

Rispondi

[…] qui viene in soccorso il sito di Anna Covone tuttosuyoutube.it: “Le annotazioni – c’è scritto sul sito – ti permettono di aggiungere un punto […]

Rispondi
tiziana
dicembre 22, 2013 a 11:01 pm

ciao ANNA sei davvero in gamba, volevo chiederti come faccio a far spuntare l’immagine di un video attraverso le annotazioni? e si può fare?

Rispondi
LaSeomante
gennaio 13, 2014 a 12:57 pm

Ciao Tiziana, devi inserire in fase di editing l’immagine sul video e poi quando pubblichi sul video rendi quell’immagine cliccabile tramite le annotazioni,
grazie per i complimenti, davvero apprezzati,
a presto e buon lavoro,
A.

Rispondi
Steve
dicembre 5, 2013 a 12:22 am

Ciao Anna, innanzitutto complimenti e grazie.
Volevo chiederti se e come è possibile creare un box di annotazioni come quello che vedi in questo video (uno dei tanti su youtube)
http://www.youtube.com/watch?v=JGCsyshUU-A
Promuove il nuovo disco di Lindsey Stirling su ogni video ufficiale.
Grazie
Steve

Rispondi
LaSeomante
dicembre 20, 2013 a 9:31 am

Ciao Steve,
ti riferisci all’annotazione che si trova all’inizio (è una pubblicità) oppure alle annotazioni presenti alla fine del video?
Ciao,
A.

Rispondi
Michelangelo
ottobre 31, 2013 a 1:13 pm

Ciao! Ho questo problema. Avevo messo delle annotazioni su un mio video di YouTube, che però, dopo qualche minuto, ho deciso di togliere. E le ho cancellate.
Ma dopo qualche giorno mi sono accorto che apparivano lo stesso, sul video. Sono andato nella gestione del video, ma mi dice che non ci sono annotazioni.
In pratica, pubblicamente compaiono, ma privatamente no. Quindi, non posso (ri)cancellarle.
Cosa posso fare?
Grazie.

Rispondi
LaSeomante
novembre 27, 2013 a 8:51 pm

Ciao Michelangelo, sei riuscito a risolvere questo fastidioso problema?

Ciao, a presto,
Anna

Rispondi
Michelangelo
novembre 30, 2013 a 4:38 pm

Purtroppo no, a quanto pare le annotazioni sono irreversibili: una volta aggiunte al video, non si possono più cancellare.

Rispondi
Ottaviano
ottobre 29, 2013 a 9:45 pm

Salve, complimenti per la spiegazione molto esauriente,
volevo chiedere una soluzione per una annotazione che vada bene nelle varie lingue, esempio Italiano, inglese e Francese.
Come si può risolvere questa cosa?
Un tuo consiglio?
Grazie

Rispondi
LaSeomante
novembre 27, 2013 a 8:52 pm

Purtroppo dovrai creare un’annotazione con le varie traduzioni 🙁

Ciao Ottaviano, a presto,
A.

Rispondi

[…] ringrazia: Tuttosuyoutube Autore: […]

Rispondi
Andrea Meini
giugno 12, 2013 a 5:42 am

Volevo chiedere come capista si fa a mettere le annotazioni sottoforma di nota in verticale e fare in modo che il testo si allinei come nel video che si vede nel video di esempio che hai messo in questo tutorial.

Non ci sono riuscito in nessun modo. Puoi aiutarmi?

Grazie

Rispondi
LaSeomante
giugno 12, 2013 a 11:11 am

Ciao Andrea,
se ti riferisci al video di White lies ritual, lì è stata usata una tecnica un pò particolare. Praticamente le scritte in verticale sono state inserite direttamente in fase di editing video, quindi prima di caricare il video su youtube direttamente nel programma che usi per realizzare il video. Dopodiché sono state create delle annotazioni del tipo area in evidenza 😉
Per qualsiasi altro approfondimento sono qui,
Ciao,
buona giornata,
A.

Rispondi
mario barretta
aprile 18, 2013 a 1:34 pm

Si ma se non ho capito male la partnership oltre che lunga parrebbe essere decisamente onerosa economicamente parlando o sbaglio?
Sei sempre la migliore non c’è dubbio 🙂
Grazie ancora…

Rispondi
LaSeomante
aprile 18, 2013 a 2:02 pm

I servizi che offrono la partnership trattengono dal 30 al 40% sulle entrate pubblicitarie del canale ma non comportano nessun costo per il canale. Inoltre permettono di avere la partnership in tempi brevissimi, anche una settimana 😉

Rispondi
mario barretta
aprile 18, 2013 a 2:16 pm

Mica male direi.
Sempre meno dello stato italiano alla fine 🙂
E questa trattenuta non ha alcun minimo introito previsto?
Eppure mi avevano detto che per diventare partner o avere un canale ( non come quelli free ) ci volesse una cosa come 30.000 euro 🙁
mi illumini sempre di notizie 🙂

Rispondi
LaSeomante
aprile 18, 2013 a 3:27 pm

Guarda io sto facendo la richiesta proprio in questi giorni e ti confermo che non bisogna pagare 😉 Per fortuna! Senza nessun minimo di introiti con la pubblicita 🙂

Rispondi
mario barretta
aprile 18, 2013 a 3:54 pm

Uffaaaaaa non faccio tempo a sentire una campana che ne suona un’altra 🙂
Direi che però la tua campana è decisamente la più corretta dato che lo stai facendo tu stessa.
Quale migliore informazioni di quella di chi ha già fatto qualcosa e non solo per sentito dire?
Rigrazie

LaSeomante
aprile 18, 2013 a 10:52 am

Hihihi, accetto al volo la cena, grazie mille sei sempre gentile! Se passi da Bologna fai un fischio, un tweet o un evento su Google Plus ;P

Si, esattamente, quella è la soluzione più immediata. Però se pensi di utilizzare in maniera continuativa il tuo canale YouTube per promuovere servizi/prodotti presenti su un sito allora non sarebbe male cominciare a pensare ad una partnership, anche perché ti darebbe tutta una serie di funzioni aggiuntive, come le anteprime, che contribuirebbero a fornire un aspetto molto più professionale al tuo canale e ad aumentare la percentuale di clic in SERP per il tuo video 😀

Ciao,
A.

Rispondi
mario barretta
aprile 18, 2013 a 10:49 am

Penso che una risposta più esauriente non poteva esistere e che prima o poi avrai una cena pagata da qualche parte 🙂
A me interessa poter mettere una call to action all’interno di un video che porti ad un sito ( esterno a Youtube )
Quindi l’unica soluzione è quella di adwords integrata con Youtube ho capito bene?
per intenderci questa : http://www.giorgiotave.it/forum/youtube/205330-come-inserire-overlay-nei-video-di-youtube-aggiornamento.html

Rispondi
LaSeomante
aprile 18, 2013 a 10:44 am

Ciao Mario,
esatto bisogna che tu diventi partner, però ci sono alcune soluzioni alternative.

Innanzitutto se non ti interessa che il link al tuo sito sia visibile su YouTube, puoi utilizzare una soluzione come LinkedTube che ti permette di creare link verso qualsiasi indirizzo… soltanto che questi link saranno visibili solo negli incorporamenti e non direttamente su YouTube. Nel caso però che tu stia pensando ad una landing page contenente un video, allora potrebbe essere un’ottima soluzione.
Ne parliamo qui http://www.giorgiotave.it/forum/youtube/202976-come-inserire-overlay-nei-video-caricati-nel-mio-canale.html

C’è anche una soluzione non ufficiale che prevede l’utilizzo di Google Adwords per i video: attivandolo e collegandolo al canale YouTube potrai inserire dei link, nel formato pubblicità in overlay, ai video presenti nel tuo canale. Un utente del forum descrive come fare qui
http://www.giorgiotave.it/forum/youtube/205330-come-inserire-overlay-nei-video-di-youtube-aggiornamento.html

Terza soluzione: visto che la partnership diretta con YouTube è veramente difficile da ottenere, potresti pensare ad una partnership mediata stile affiliazione. Ci sono diversi servizi che la offrono ed i tempi per ottenerla sono molto brevi: in questo modo avrai tutte le funzionalità di un partner anche se cederai una percentuale dei ricavi ottenuti dal tuo canale tramite la pubblicità.
Ne parliamo qui http://www.giorgiotave.it/forum/youtube/203155-servizi-che-offrono-la-partnership-con-youtube.html

Nello specifico questi sono due servizi che la offrono:

Socialblade/RPM http://www.giorgiotave.it/forum/youtube/205196-partnership-youtube-con-socialblade-rpm-affiliazione.html
BuzzMyVideos http://www.giorgiotave.it/forum/youtube/205198-partnership-youtube-con-buzzmyvideos-affiliazione.html

Cosa ne pensi?

Ciao,
Anna 😀

Rispondi
mario barretta
aprile 18, 2013 a 10:35 am

Una “Bibbia”,
Quindi se io volessi inserire un link per raggiungere il sito pubblicizzato nel nostro video dovrei usare le merch annotations?
Ma non posso farlo se non sono partner!
per essere partner mi occorre un mutuo?
Grazie come sempre

Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

CONDIVISIONI