Ottimizzare un video di YouTube in 10 passi

Ottimizzare un video di YouTube in 10 passi

Chi ben comincia, è a metà dell’opera

Quando creiamo un video dobbiamo investire del tempo nella produzione ma altrettanto nella promozione, altrimenti anche un video bellissimo potrebbe non riuscire ad avere il successo che merita.

Una checklist delle azioni da compiere appena dopo il caricamento del video riassunta in 10 punti: seguendola per ogni video, vedrai il rendimento del tuo canale migliorare.

1. Seleziona con cura i Tag

I tag influiscono sia sulla ricerca all’interno di YouTube che in quella su Google, sia sulla possibilità che i nostri video vengano consigliati da YouTube ad utenti con interessi compatibili oppure compaiano come related video rispetto a video che utilizzano le stesse parole chiave. Fanno sì che il tuo video compaia molto più spesso nei risultati di ricerca e che quindi ottenga un maggior numero di visualizzazioni.

Inserisci nel video tag dettagliati e completi. Imparare a selezionare le parole chiave più efficaci da inserire nei video è l’ABC per cominciare a fare sul serio su YouTube.

Utilizziamo bene i 500 caratteri che possiamo inserire nel box dei tag: l’ideale è fare un mix tra tag specifici e tag generici. Le parole chiave che inseriamo come primi tag devono essere contenute anche nel titolo del video altrimenti avranno meno efficacia.

Per trovare i tag più efficaci bisogna utilizzare strumenti specifici per YouTube in quanto la ricerca di video si differenzia da quella effettuata su Google o su altri motori di ricerca per contenuti di tipo testuale. Scopri 5 strumentiper trovare i tag.

A proposito di Tag. Prima di caricare il video su YouTube, nomina il file con la parola chiave principale che utilizzerai per ottimizzarlo.

2. Crea una miniatura irresistibile

YouTube raccomanda di utilizzare una miniatura dalla grafica accattivante, ad alta risoluzione. La miniatura deve essere chiara, a fuoco e con una risoluzione di minimo 640 x 360 pixel (formato 16:9, l’ideale sarebbe 1280 x 720). La miniatura è un importante fattore di successo perché contribuisce ad aumentare (o diminuire) le probabilità che le persone clicchino sul video.

L’immagine di anteprima deve rappresentare fedelmente i contenuti del video. Se utilizziamo delle immagini ingannevoli attireremo sul video uno spettatore che si aspetta qualcosa di diverso e che perciò abbandonerà il video dopo pochi secondi, mentre noi vogliamo che lo guardi fino alla fine.

Non realizzare anteprime che contengano un’eccessiva connotazione sessuale, così raccomanda YouTube. Tuttavia molti canali utilizzano immagini provocanti come anteprime ottenendo anche discreti successi. Sta a te non esagerare e presentare immagini con un forte appeal ma coerenti con il contenuto del video.

Carica un’anteprima in formato .jpg di alta qualità. YouTube permette di caricare il file delle miniatura anche in formato .png ma così facendo si avranno problemi nella condivisione del video su Facebook che non prenderà correttamente l’immagine all’interno del post. Se hai di questi problemi utilizza il Facebook Debugger.

3 consigli, semplici semplici:

  • Volti in primo piano;
  • Luminosità e contrasto elevati;
  • Il primo piano deve risaltare rispetto allo sfondo.

come-posizionare-video-youtube

3. Non dimenticare le annotazioni

Le annotazioni ci permettono di aggiungere un testo interattivo all’interno del video per mantenere alta l’attenzione del pubblico e comunicare allo spettatore delle azioni da compiere.

Le annotazioni non devono mai mancare. Dalle funzionalità di base come suggerire allo spettatore di iscriversi oppure di guardare un altro video, agli usi più interessanti come inserire inviti all’azione nel video: possiamo chiedere al pubblico di mettere un mi piace, lasciare un commento, visitare la pagina Facebook, seguirci sui social, comprare qualcosa nel nostro store oppure visitare il sito web. E altro ancora.

Hai il completo controllo su testo, posizionamento, tempi e URL dei link: tutto quello che serve è un po’ di creatività e buon senso. Scopri come utilizzarle in maniera efficace.

4. Metti il video in primo piano

Imposta il tuo ultimo video come video in primo piano sulla tua pagina canale. Se per il tuo canale non hai creato un Trailer per i non iscritti, allora puoi sfruttare la posizione del Trailer per promuovere il tuo ultimo video.

Utilizza la Programmazione InVideo per promuovere il tuo video su tutti gli altri del canale. Questa funzionalità di YouTube permette di mettere un’annotazione automatica su tutti i video del canale che promuova con un’anteprima grafica, l’ultimo video caricato. Scopri come attivarla.

5. Scrivi una descrizione efficace

Le descrizioni informano sia lo spettatore che l’algoritmo di YouTube sui contenuti di un video e sono il posto ideale dove aggiungere informazioni ulteriori e cercare di creare un contatto con lo spettatore.

Presta molta attenzione alle prime tre righe della descrizione che saranno visibili sotto al video, anche senza aprire l’intera descrizione. Se il tuo obiettivo è posizionare il video all’interno dei risultati di ricerca allora non puoi dimenticare di inserire, in maniera naturale all’interno del testo, le parole chiave più importanti per il video.

Chiedere di iscriversi al canale, guardare un altro video, visitare il sito web, iscriversi ai profili sui social network: puoi inserire nella descrizione tutti i link funzionali al raggiungimento dei tuoi obiettivi. Guarda degli esempi e scopri altri consigli.

6. Aggiungi il video ad una Playlist

Curare e ottimizzare le playlist è un ottimo modo per entrare nella prima pagina dei risultati di YouTube anche per parole chiave competitive, perciò assegna un nome significativo alla playlist, contenente parole chiave che le persone utilizzano. Inoltre YouTube potrebbe mostrare, direttamente nel feed di chi già segue il tuo canale, che tu hai aggiunto un video ad una playlist.

7. Promuovi sui Social Network

I Social network sono degli ottimi strumenti per trasformare i fan in alleati: aiutano a far aumentare le visualizzazioni del video ma offrono anche nuove modalità ed occasioni per interagire e creare una relazione più forte con il pubblico.

Dopo YouTube, Facebook è la piattaforma più importante per promuovere i tuoi video perché qui le persone spendono molto tempo a cercare contenuti di intrattenimento e sono quindi molto propense a visualizzare dei contenuti video. E se condivideranno il video, questo avrà visibilità sulle loro reti personali.

Cerca collaborazioni con pagine fan che trattano dello stesso tuo argomento. Puoi anche contattare direttamente pagine fan di altri YouTuber che conosci. Leggi 8 consigli su come utilizzare Facebook per promuovere i video.

Utilizza Google+ per condividere il video con i Fan più attivi del tuo canale, che rappresentano il tuo pubblico più importante perché già seguono il tuo canale ed apprezzano i tuoi video. Scopri come.

Studia un messaggio originale per la condivisione del contenuto sui social: non utilizzare frasi automatiche tipo Ho caricato un nuovo video ma personalizza al massimo la comunicazione.
I video vengono condivisi facilmente sui social media, sfrutta questa opportunità: ogni minuto su Twitter vengono condivisi 700 video di YouTube. Hai mai pensato di utilizzare anche Pinterest per la promozione dei video?

8. Pubblica il video sui Blog

Proponi il video a blog, siti web e community online pertinenti. Se possiedi un sito non esitare a creare un articolo appositamente per il video. Contatta siti o blog che potrebbero essere interessati al tuo video e proponi loro la pubblicazione del video e/o la sponsorizzazione del tuo canale.

Contattare i blog o i siti che in precedenza hanno incorporato i tuoi video: puoi scoprire quali sono da YouTube Analytics. Vai alla voce Origini di traffico e poi clicca su Sito web esterno: troverai la lista di siti web e blog che già hanno apprezzato i tuoi contenuti. Per espandere l’elenco dei siti o blog ai quali sottoporre i nuovi video esegui una ricerca con Similarsitesearch.

9. Presta attenzione ai commenti

Quando carichi un video, rispondi ai commenti fin da subito. Il numero di commenti influenza la popolarità del video e se un video appena pubblicato riceve molti commenti verrà maggiormente favorito nei risultati di ricerca.

10. Ricorda con un “Mi piace”

Sono trascorsi alcuni giorni e vuoi ricordare ai tuoi iscritti che c’è un nuovo video? Clicca Mi piace e aggiungi ai preferiti il video per farlo ricomparire nei feed dei tuoi iscritti.

Ottimizza il video con cura, mettiti nella testa dello spettatore. Individua, di volta in volta, i fattori più di successo dei tuoi video e ottimizza i futuri caricamenti in base a questo.

“Il miglioramento continuo è meglio della perfezione in ritardo” Mark Twain

 

Adesso scrivi tu

Commenta effettuando il login con:
comment-avatar

*